21.10.2017

Ricordiamo Alberto L'Abate

Abbiamo appreso che nei giorni scorsi Alberto L'Abate è venuto a mancare.

Come PBI Italia vogliamo fare sentire alla famiglia e a quanti lo hanno apprezzato la nostra vicinanza in questo momento.

Alberto ha indiscutibilmente rappresentato una figura internazionale della teoria e prassi della nonviolenza.

Ma per noi è stato anche un caro amico nonché un maestro di sicura levatura e ci confortano i suoi insegnamenti e le riflessioni fatte insieme, che negli anni di nascita e crescita della nostra associazione sono state fondamentali.

Alberto ha avuto il grande merito di favorire l'aggregazione e la costituzione del primo nucleo di attivisti di Peace Brigades International.

È passato tanto tempo da quando la famiglia L'Abate ha ospitato nella casa di San Gimignano le nostre prime assemblee e i nostri percorsi formativi. Tutte le persone che hanno avuto la fortuna di partecipare anche solo per una volta, hanno potuto vedere come Alberto – e la sua famiglia – hanno saputo tradurre nella pratica la solidarietà, l’accoglienza, la disponibilità all’incontro. Una pratica della nonviolenza che ha coniugato l’esperienza dell’impegno, del lavoro accademico e della partecipazione attiva e che è stata di esempio per molti di noi.

È per questo che a suo tempo abbiamo voluto attribuirgli la qualifica di socio onorario.

PBI continua tuttora nel suo impegno internazionale, di solidarietà, testimonianza e nonviolenza, con la fatica che questi tempi complicati impongono. Ci mancheranno la voce gentile e lo sguardo lucido e compassionevole di Alberto, in questi momenti non facili per chi lotta per la pace e per giustizia sociale in tanti angoli del mondo, dove violenza, oppressione, sfruttamento sembrerebbero elementi quasi inevitabili della vita di tante persone.

Testimonianze

“Un impatto culturale è sempre reciproco, non esistono contributi, influenze, contaminazioni unidirezionali; per questo, come un etnografo, il volontario PBI deve sapere che la sua presenza lascia delle impronte e che l'ambiente nel quale vive a sua volta lo sfida, lo mette in discussione, nella sua identità culturale, nella sua struttura mentale e professionale”.
Maurizio Geri, volontario italiano nel progetto Messico

PBI Italia Ph:+39.349.37.68.636 email: info(at)remove-this.pbi-italy.org


International Office, Development House, 56-64 Leonard Street, London EC2A 4LT, U.K. Tel: +44 20 7065 0775
To find your nearest PBI office visit the international contact page